logo music art review da ascoltare 300pix
/ Albums / 4 Way Street – Crosby, Stills, Nash and Young

4 Way Street – Crosby, Stills, Nash and Young

Massimo Piantini on 15 aprile 2014 - 22:44 in Albums, Albums - Rock, All Music, Video, Video - Rock

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young apertura logo4 Way Street  – Crosby, Stills, Nash and Young

Four Way Street . 1970: L’ onda lunga di Woodstock non si era ancora esaurita, e il rock viveva il suo momento sociologicamente più significativo….See more

gif ascolta e vedi rosso

 

 

 

 

 

logo music art review da ascoltare 300pix

 

4 Way Street  – Crosby, Stills, Nash and Young

Year – 1971

 

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 10

 

 

DeBaser

4 Way Street – Crosby, Stills, Nash and Young

Recensione scritta da Donjunio

Four Way Street . 1970: L’ onda lunga di Woodstock non si era ancora esaurita, e il rock viveva il suo momento sociologicamente più significativo. Non era ancora un feticcio in mano all’ industria musicale: veniva invece considerato un veicolo per modificare radicalmente la società, fungendo da catalizzatore per le istanze di ribellione alle varie ingiustizie del periodo, dal razzismo alla guerra in Vietnam.

Il gruppo simbolo di questo movimento in America erano CSNY. In quell’ anno i quattro erano impegnati nel trionfale tour di supporto a “ Déjà vu” , da cui è tratto “ Four way street” , probabilmente il live più famoso nella storia del rock. Tale importanza è data dall’ eccelsa qualità del materiale di Crosby e soci, ma soprattutto dalla contingenza storica….See more

 

 

 

 Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 8

 

 

Onda Rock

Crosby, Stills, Nash & Young – I moschettieri del folk-rock

di Mauro Vecchio

L’hippy malinconico Crosby, pervaso dal sacro fuoco della psichedelia. Il “Capitano Moltemani” Stills, dall’intrepida verve chitarristica. Lo spirito melodico Nash, forgiato dal Merseybeat. E a dar man forte, il fervore elettrico del loner Young. Quattro moschettieri per uno dei più leggendari supergruppi della storia del rock… See more

 

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 7

 

 

Rock Lab

Posted by Marco Redaelli on ottobre 18, 2004

Niente come un concerto sa catturare la vera anima di una artista o gruppo; in studio spesso si giunge a compromessi, le varie anime di una band devono per forza di cose concedere qualcosa per poter coesistere. Dal vivo invece , soprattutto nell’epoca d’oro del rock, i musicisti erano liberi di dare sfogo ai propri istinti. Quella di Crosby, Stills , Nash & Young sotto questo aspetto è una vicenda da manuale. 4 grandi musicisti, 4 personalità forti che viaggiavano a coppie…. See more

 

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 9

 

http://it.wikipedia.org/wiki/4_Way_Street

L’album contiene materiale che era già stato pubblicato su altre registrazioni in studio sia in raggruppamenti vari che come dischi individuali dei quattro. Al momento dell’uscita dell’album due brani di Nash e due di Crosby non erano stati ancora pubblicati ufficialmente dagli autori: Chicago, che sarebbe stata pubblicata un mese dopo sull’album Songs for Beginners di Nash, e Right Between the Eyes; The Lee Shore di Crosby, e la discussa Triad, registrata dai Jefferson Airplane sul loro album del 1968 Crown of Creation, e dai The Byrds, ma non pubblicata sino al 1997 come bonus track sulla riedizione di The Notorious Byrd Brothers.

 

 

 Crosby, Stills, Nash & Young Backstage

 

 

Ibs – 4 Way Street (Listen)

http://www.ibs.it/disco/0075678240829/%3Ctr%3E%3Ctd-align=-left–val/way-street.html

 

 

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 3

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 2

 

Video

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 6

 

Four Way Street  - Crosby, Stills, Nash and Young 4

 

 

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>