logo music art review da ascoltare 300pix
/ Albums / Frèdèric Chopin – Nocturnes – Maurizio Pollini

Frèdèric Chopin – Nocturnes – Maurizio Pollini

Barbara Pasqualini on 26 marzo 2014 - 21:20 in Albums, Albums - Classic, All Music, Video, Video - Classic

chopin notturni Pollini foto aperturaFrèdèric Chopin – Notturni (1810-1849)
Maurizio Pollini
-Deutsche Grammophon-
By Barbara Pasqualini

Frèdèric Chopin – Nocturnes – Maurizio Pollini …la grande esperienza accumulata in quarant’anni di riflessioni ha consentito a Pollini di restituire il colore autentico della Parigi di Balzac e di Gautier, che si anima di figure fantasmagoriche e di ricordi misteriosi nelle musiche notturne di Chopin . . . .See more

gif ascolta e vedi rosso

 

 inglese 30pix

 

 

 

logo music art review da ascoltare 300pix

 

 

Frèdèric Chopin – Nocturnes – (1810-1849)

Maurizio Pollini

-Deutsche Grammophon-

 

 

Musica e Dischi

Record Review / Oreste Bossini, Musica & Dischi (Milan) / 01. January 2006

Frèdèric Chopin – Nocturnes – Maurizio Pollini …la grande esperienza accumulata in quarant’anni di riflessioni ha consentito a Pollini di restituire il colore autentico della Parigi di Balzac e di Gautier, che si anima di figure fantasmagoriche e di ricordi misteriosi nelle musiche notturne di Chopin . . . Per ogni Notturno Pollini sembra trovare il nodo di una questione irrisolta, che si presenta al nostro ascolto in tutta la sua palpitante vitalitá. Di gran lunga il miglior disco di Pollini di questi ultimi anni…. See more

 

 

maurizio-pollini-chopin-nocturnes-front-cover

 

 

All music

Review by James Leonard

Frèdèric Chopin – Nocturnes – Maurizio Pollini. Even for listeners who have venerated the piano playing of Maurizio Pollini ever since he won the Chopin Competition in 1960, even for listeners who have publicly averred that Pollini is bar none the greatest living Chopin player, even for listeners who have worshipped his recordings of Chopin’s etudes, preludes, polonaises, ballades, and scherzos, there has always been a gnawing fear that inevitably Pollini would someday get around to recording Chopin’s nocturnes….See more

 

 

 

maurizio-pollini-chopin-nocturnes-back-cover

 

The Guardian

Chopin: Nocturnes, Maurizio Pollini

Andrew Clements  – Friday 23 December 2005

Maurizio Pollini’s connection with Chopin goes back a long way – to the very beginning of his career, when he won the 1960 Chopin competition in Warsaw at 18. His earliest recordings (for EMI) were Chopin too: a mixed recital and an account of the First Piano Concerto that remains arguably the greatest recorded. His Chopin playing in those days stood out for its sovereign control, clarity and perfectly judged poetry, in a way that stripped away the accretions that generations of over-expressive interpretations had left on the music….See more

 

 

Maurizio Pollini 4

 

 

 

Classical net

It’s surprising that it has taken Pollini so long to record these cornerstones of the Romantic piano repertoire. (Indeed, he won the International Chopin Piano Competition in 1960, and he already has recorded most of the Polish master’s other major compositions.) On the other hand, these are among the most “interior” of Chopin’s works, and experienced pianists late in their careers (think of Arrau and Rubinstein, for example) often find a depth in this music not necessarily available to the latest competition winners and other hotshot youngsters….See more

 

 

Maurizio Pollini 3

 

 

 

All’età di 71 anni, Maurizio Pollini è considerato uno dei migliori pianisti a livello internazionale. Iniziato al mondo della musica da giovanissimo, viene riconosciuto in lui un talento fuori dalla norma, e si ritrova subito a suonare nelle principali orchestre eseguendo brani della tradizione classica, moderna e contemporanea. La sua tecnica sopraffina, da alcuni considerata la causa di esecuzioni definite fredde, gli ha sempre permesso di interpretare qualunque opera gli venisse sottoposta in maniera impeccabile, donandole quel tocco di personalità che la rende un’esecuzione unica. Negli ultimi anni, però, la critica si è ravveduta su di lui, constatando con quanto trasporto Pollini realizzi le sue performance.

 

 

Negli anni Settanta ha collaborato con l’etichetta tedesca Deutsche Grammphon, che ha fatto di lui la propria punta di diamante, si è esibito al teatro La Scala di Milano, nonché nelle principali città europee e a New York. Negli ’80 ha interpretato anche il ruolo di direttore d’orchestra, ma questo non è riuscito a reprimere la sua vera vocazione per l’esecuzione della musica in prima persona.

 

Maurizio Pollini 1

 

 

La sua incontrollabile passione per la musica classica lo ha ricompensato, nel corso della sua carriera, con diversi premi a livello nazionale e internazionale, tra cui il titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine del Merito della Repubblica Italiana, una Medaglia d’Oro ai Benemeriti della Cultura e dell’arte, il Premio “Ernst von Siemens”, il Premio “Una vita per la Musica”, e, soprattutto, nel 2010 gli viene conferito il Premio Imperiale 2010, una sorta di Nobel per l’arte che coinvolge artisti da tutto il mondo, la cui cerimonia si svolge in Giappone e la cui realizzazione è in onore del defunto principe giapponese Takamatsu.

 

 

 

chopin Pollini spartito

 

 

Prossimo Concerto: 19 maggio 2014

Teatro della Scala, Milano

Prezzo biglietto: euro 162,87

 

http://www.it.bigticketshop.com/maurizio-pollini-biglietti.htm?LID=maurizio-pollini&gclid=CMfcg63fr70CFTTJtAodcngAgA

Video:

 
FREDERIC CHOPIN – NOCTURNES complete (Maurizio Pollini)

 

 

 

Altre versioni

F. Chopin : Nocturne op. 9 no. 1 in B flat minor (Rubinstein)

Chopin Nocturne Op.55 No.1 (Arthur Rubinstein)

Chopin, Nocturnos. Claudio Arrau, piano

 

 

 

 

0 POST COMMENT

Send Us A Message Here

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>